• Teaser del cortometraggio dell'Evento - Regia di Andrea Sardo
Home / Eventi / Evento di Aragona

Evento di Aragona

Banner Evento di Aragona

 Locandina Evento di Aragona

Evento di Aragona (AG)

Come il Titanic?

20 maggio 2016

L’Evento di Aragona si è svolto dalle ore 18:00 del 20 maggio 2016 nei Cantieri Culturali S. Cacciatore – Biblioteca Comunale Piazza Umberto I – 92021 Aragona (AG).

Nell’evento, sono stati interpretati alcuni brani musicali (molto significativi) tra cui non poteva mancare My Heart Will Go On, ed i brani di musicalità celtica The Voice e You Raise Me Up ed il cortometraggio di Andrea Sardo (con una morale sul libro), dal titolo: Adesso è Tardi, ed effetti scenici che hanno coinvolto il pubblico ad una presa di coscienza nuova verso le questioni sociali ed ambientali.

La Biblioteca Comunale è stata intitolata al partigiano Salvatore Cacciatore “Ciro”, impiccato il 17 marzo 1945 a Belluno.

E’ sita nelPiazza-Umberto-Aragonala Piazza Umberto I, al centro della cittadina della provincia di Agrigento nota anche per la riserva delle Macalube. La Riserva naturale integrale Macalube di Aragona è una riserva naturale regionale della Sicilia, situata 4 km a SO di Aragona e 15 km a N di Agrigento, che comprende una vasto territorio argilloso caratterizzato dalla presenza di fenomeni eruttivi. Il nome Macalube (o, secondo alcune versioni, Maccalube) deriva dall’arabo Maqlùb che significa letteralmente “ribaltamento”.

Aragona (Raona in siciliano) è un comune italiano di 9 548 abitanti della provincia di Agrigento in Sicilia. Aragona si trova sulle pendici orientali del monte Belvedere, a 428 m s.l.m.. La sua fondazione risale al 6 gennaio 1606.
Il 2 agosto del 1604, si aprì a Messina il 49° Parlamento Generale Straordinario, presieduto dall’eccellentissimo viceré spagnolo Don Lorenzo Suarez de Figueroa e Cordoba. In occasione di questo Parlamento, il giovane conte del Comiso, don Baldassare III Naselli, presentò la domanda di fondazione di un nuovo villaggio da fabbricarsi nel suo feudo di Diesi. Il 6 settembre dello stesso anno la domanda del conte Naselli finiva sul tavolo del viceré Lorenzo Suarez, il quale ordinava che si facessero accertamenti sul merito. Fu come porre la prima pietra della fondazione del nuovo villaggio, che sarà chiamato come la madre del fondatore donna Beatrice Aragona Branciforti. Così con la “licentia populandi” il 6 gennaio 1606 grazie a Baldassare III Naselli nasceva Aragona.

I Naselli governarono il paese di Aragona sino al 1812, anno in cui fu abolito il feudalisimo.

Per maggiori informazioni puoi vedere l’Evento di Castrofilippo nella sezione Eventi di FB.